POST

Il Lugano ottiene un successo fondamentale per il morale, per la classifica, e per spegnere almeno un po’ i primi mugugni dei tifosi che pretendono di più dalla squadra, dimostrando di essere un gruppo unito e con grande spirito di sacrificio.

La sfida è stata segnata da due “prime” un po’ contro pronostico:

È stato infatti ottenuto da Merzlikins il primo shoot out stagionale a difesa della gabbia di quella che era fino a ieri la peggior difesa di NLA… ed è stata la prima volta in stagione che il Losanna, fino a ieri miglior attacco di NLA, non è riuscito a segnare nemmeno un gol…

La partita, tutt’altro che spettacolare va detto, è stata per assurdo decisa nel primo tempo, quando gli ospiti, che vantano un ottimo power play, non sono riusciti a sfruttare alcuni minuti in superiorità numeriche consecutive, tra cui due spezzoni anche in 5 vs 3 ! Ottimo il box play del Lugano, decisivo l’estremo difensore Bianconero.

Il Losanna, che forse ha iniziato a sentire un po’ di frustrazione, nel secondo tempo abbassa un po’ il ritmo, e la frustrazione diventa più marcata quando verso metà partita a segnare il gol d’apertura della partita ci ha pensato Gardner che dopo un ottima combinazione sfrutta il secondo power play della serata per i padroni di casa.

Si prosegue su ritmi blandi, con il Losanna a fare la partita ed a spegnersi contro Elvis Merzlikins in versione saracinesca, ed il Lugano a crearsi alcune buone occasioni in contropiede. Niente di che…

Ci penserà poi Lapierre a chiudere i conti nel finale a porta vuota, quando con una tempistica forse sin troppo generosa, Ratushny decide di richiamare Huet per far spazio ad un giocatore di movimento in più.

Il Lugano dunque ottiene questo fondamentale successo, che al di là delle critiche porta gli uomini di Shedden a soli due punti dal quarto posto occupato dal Losanna, quello stesso Losanna che rincasa nel Canton Vaud con la sensazione che avrebbe meritato qualcosa di più, ma anche con la certezza che la stagione potrà regalare ancora parecchie soddisfazioni.

IL GIOCATORE

Elvis Merzlikins (HC Lugano)

Una partita semplicemente straordinaria, che ha ricordato l’Elvis degli scorsi play off!

LA PILLOLA

LUGANO: 0 i gol concessi, per la prima volta in stagione.

LOSANNA: i 41 tiri in porta, rappresentano il secondo numero più alto fatto registrare in stagione. Curiosamente, il record di 46 è stato ottenuto contro l’altra finalista della scorsa stagione, il Berna.

MARCATORI

Salva

min. HC LUGANO vs HC LOSANNA min.
28′ Gardner (Martensson, Klasen)
58′ Lapierre (Gardner)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here