POST

Il Lugano espugna la Ilfishalle di Langnau, ottiene la sua seconda vittoria consecutiva e torna finalmente al successo fuori casa dopo un filotto di 3 sconfitte consecutive lontano dalla Resega!

Basterebbe questo per rendere la serata soddisfacente, di questo Lugano che pur non avendo estratto tutti i cavalli dal motore disputa la solita partita in crescendo.

Primo tempo, invero pazzo e concluso sotto per 3-2, con un Lugano molto distratto in difesa ma abile a trovare i gol che lo hanno tenuto in partita grazie alla bella intesa tra Klasen e Bürgler; un secondo tempo ottimo difensivamente, durante il quale ha messo in mostra il solito robusto box play trovando addirittura la via del gol con esso, e durante il quale è salita alla ribalta la seconda linea; infine un terzo tempo piuttosto equilibrato ma con i Bianconeri bravi a capitalizzare un power play per chiudere la partita.

Il rientro a sud delle alpi, che con 3 punti in tasca è molto più dolce, servirà per analizzare una partita che se da una parte ha mostrato i progressi degli uomini di Shedden, che sembra aver finalmente trovato anche aiutato dal rientro degli infortunati un line-up soddisfacente, dall’altra dovrà far capire come mai le entrate in materia sono spesso macchinose e complicate (per la prima volta in stagione il Langnau è riuscito a segnare 3 gol nei primi 20 minuti di gioco).

Che dire invece dei Tigrotti ? Per una sera sembrava nuovamente, a livello difensivo, la squadra del precedente allenatore Beattie… tutto sommato comunque una prestazione interessante, ed una sconfitta che non deve togliere il sonno ad Ehlers.

KEY MOMENT

24:14 – GOL 3-3 (Ryan Gardner, HC Lugano)

Dopo un pazzo primo tempo, il secondo non era iniziato molto bene per i Bianconeri, che oltretutto dopo poco si sono ritrovati con l’uomo in meno. Ma è proprio in 4 vs 5 che, una furba intuizione di Lapierre poi impreciso nella conclusione, permette a Gardner di approfittare del rebound e portare in parità il punteggio, cambiando di fatto il volto alla partita in favore del Lugano.

IL GIOCATORE

Dario Bürgler (HC Lugano)

Magari per alcuni tratti della partita sembra evanescente, ma come scorer non fallisce. Doppietta per lui che lo porta a quota 10 gol stagionali, una percentuale realizzativa del 100% in serata e pure un assist tanto per non farsi mancare nulla. Sempre più una scommessa vinta dal Lugano!

LA PILLOLA

LANGNAU: 29 i tiri mancati (missed shots), il numero più alto fatto registrare in stagione.

LUGANO: 5-3 il punteggio, curiosamente lo stesso identico della vittoria ottenuta a Losanna, ossia l’unica altra occasione nella quale i Bianconeri si sono imposti in trasferta.

MARCATORI

Salva

min SCL TIGERS vs HC LUGANO min.
5′ Kuonen (Koistinen, Lindemann) Bürgler (Furrer, Klasen) 11′
13′ DiDomenico (Nüssli, Punnenovs) Bürgler (Klasen, Martensson) 13′
14′ Albrecht (DiDomenico, Seydoux) Gardner (Lapierre) 24′
Zackrisson (Hofmann, Lapierre) 30′
Klasen (Furrer, Bürgler) 44′

tigers-lugano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here