(clicca “STATISTICHE” per accedere alla presentazione numerica della partita)

Archiviata senza troppe difficoltà la parentesi di Coppa Svizzera a Gunzwil, il Lugano si rituffa in Super League ospitando il Grasshopper a Cornaredo, squadra che a sua volta, e con lo stesso punteggio dei Bianconeri (1-4), ha regolato il Seuzach nell’ambito del Trofeo Sandoz.

I boys di Manzo in Super League sono reduci dall’ottima prova di San Gallo, che se da una parte ha portato 3 pesantissimi punti in tasca, dall’altra ha portato anche una ventata di entusiasmo che ha lasciato scappare a più di uno la parola “Europa”!

I piedi vanno mantenuti saldi a terra, ancora nulla è stato fatto e la classifica è talmente corta che bastano due battute d’arresto per precipitare negli abissi della zona retrocessione; tuttavia la qualità su cui può contare il Lugano può permettere di far tornare a sognare, dopo molti anni di agonia, i fedelissimi di Cornaredo!

Il banco di prova di questo turno infrasettimanale è di quelli molto indicativi, di fronte i Bianconeri si troveranno infatti il Grasshopper di Mister Tami, uno dei più seri candidati ai posti che garantiscono l’accesso alle competizioni continentali.

Le Cavallette sono reduci dalla sconfitta di Basilea; l’ennesima di una stagione che non ha ancora regalato alcuna gioia esterna agli Zurighesi, i quali tutti i loro punti li hanno conquistati tra le mura amiche. Riusciranno a rompere questo tabù ?

A Cornaredo si spera di poter contare sul pubblico delle grandi occasioni: da una parte l’avversario è “prestigioso”, e dall’altra gioca e lascia giocare, premessa fondamentale per una bella serata di calcio!

STATISTICAMENTE…

TSR (Total Shots Ratio – indice tiri)

LUGANO 0.42 – GRASSHOPPER 0.52

STR (Shots on Target Ratio – indice tiri in porta)

LUGANO 0.42 – GRASSHOPPER 0.50

CR (Conversion Rate – indice di conversione)

LUGANO 0.56 – GRASSHOPPER 0.52

Gli indici mostrano come le partite del Lugano siano state mediamente basate sulle ripartenze in contropiede mentre il Grasshopper siano state parecchio in equilibrio. Molto alto il tasso di conversione del Lugano nei confronti dei suoi avversari, il quale sul lungo termine è destinato a peggiorare e di conseguenza sarà importante cercare di osare qualcosa in più.

Il Grasshopper ha realizzato ben 5 reti tra il 75’ ed il 90’ di gioco, ed ha un rendimento assolutamente migliore generalmente nei secondi tempi delle partite.

Il Lugano è la squadra che ha concesso più tiri (122), ma è la squadra in assoluto che ha bloccato più conclusioni degli avversari (36).

Sempre i Bianconeri, sono la squadra che ha concesso più calci d’angolo agli avversari (60).

A conferma del rendimento irregolare tra casa e trasferta del Grasshopper, troviamo la statistica della precisione di tiro (tiri che hanno centrato lo specchio della porta); in casa le Cavallette possono contare su un confortante 44.4%, mentre in trasferta questa percentuale crolla al 26.0%, solamente il Sion ha fatto peggio.

LO SAPEVATE CHE…

  • La scorsa stagione Lugano e Grasshopper si sono equamente divise le vittorie nelle quattro partite disputate. Curiosamente le prime due sfide sono risultate squilibrate e piene di reti (vittoria casalinga GC 6-1, vittoria casalinga Lugano 4-1), mentre le seconde molto tattiche e avare di marcature (vittoria esterna Lugano 0-1, vittoria esterna GC 0-1).

lugano-grasshopper

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here