Nei nostri articoli, nelle nostre analisi, nelle nostre presentazioni delle partite (pre-partita), e nei resoconti del dopo partita (post-partita), vogliamo porre grande accento sulle statistiche, per provare a guardare l’hockey su ghiaccio da un altra prospettiva, esattamente come stiamo già facendo, con successo, per il calcio.

In questo articolo vogliamo introdurvi alle statistiche, farvi capire come si calcolano e cosa significano.

Premessa: i numeri dicono tanto, ma non tutto. Le statistiche permettono una visione diversa dello sport, ma bisogna sempre considerare, per giungere a quello che poi è il risultato finale di una partita o di un campionato, la “variabilità”, senza la quale lo sport sarebbe di una noia mostruosa!

PDO

Il PDO, o indice di fortuna come alcuni preferiscono chiamarlo, è un indice e si calcola come segue:

PDO = (% realizzativa) + (% parate portiere)

Il risultato ottenuto mostra quanto una squadra sia riuscita, in confronto ai suoi avversari, a convertire a rete i tiri in porta.

Analisi di anni effettuate negli Stati Uniti e sulla NHL, hanno dimostrato che, tendenzialmente, questa statistica per la fine del campionato si avvicinerà al 100% per tutte le squadre, raggiungendo la così detta “media”.

Pertanto, durante il campionato, squadre con un risultato molto inferiore alla “media” (100%) tenderanno a migliorare, viceversa squadre con un risultato di molto superiore tenderanno a peggiorare il loro rispettivo indice.

Esempio: prendiamo quale esempio l’anticipo di NLA, ZSC Lions vs Ambrì-Piotta

ZSC Lions: percentuale realizzativa – 6.5% (31 tiri, 2 gol) / percentuale parate – 96.0% (25 tiri subiti, 1 gol subito)

PDO ZSC LIONS: 102.5

Ambrì-Piotta: percentuale realizzativa – 4% (25 tiri, 1 gol) / percentuale parate – 93.5% (31 tiri subiti, 2 gol subiti)

PDO AMBRÌ-PIOTTA 97.5

In questa singola partita, l’Ambrì-Piotta, stando al PDO, è stata leggermente sfortunata nei confronti degli avversari. Ovviamente la statistica avrà valore sul medio-lungo termine.

Ma la validità di questa statistica, andrà fatta sul medio termine e quanto saranno a disposizione i dati di tutte le squadre.

UTILITÀ:

Oltre a poter pronosticare approssimativamente tendenza stagionale, questa statistica ci indica quanto una squadra è “fortunata” e se essa è destinata a migliorare o peggiorare.

CR (Conversion Rate)

È molto simile al PDO, ma viene espresso in indici e viene calcolato in maniera leggermente diversa, ossia:

(% realizzativa) / (% realizzativa + % realizzativa avversario)

Ne risulta un indice tra lo 0.0 e 1.0, e tendenzialmente questo indice sarà attorno allo 0.50 per tutte le squadre al termine del campionato. Indici di molto inferiori allo 0.50 tenderanno a migliorare, mentre indici decisamente superiori tenderanno a peggiorare.

Esempio: prendiamo ancora quale esempio l’anticipo di NLA, ZSC Lions vs Ambrì-Piotta.

ZSC LIONS: indice CR 0.62

HCAP: indice CR 0.38

L’indice mostra come lo Zurigo sia stato più “fortunato”, e ben più concreto, dell’Ambrì-Piotta nella partita in questione. Come nel caso del PDO, questa statistica assumerà valore con l’andare delle partite, e sarà molto interessante confrontare gli indici tra una squadra e l’altra. Lo faremo noi per voi.

STR (Shots on Target Ratio)

Il STR, “indice di tiri in porta”, lo prendiamo in prestito dal calcio, e rivela quanto una squadra si rende pericolosa nei confronti della sua avversaria. Si calcola nel seguente modo:

STR = (tiri in porta) / (tiri in porta + tiri subiti in porta)

Il risultato che ne deriva è un indice incluso tra lo 0.0 ed 1.0.

Un indice di 0.50, indica che la partita è stata molto equilibrata in base ai tiri in porta, ma la statistica andrà valutata sul medio termine per capire quanto una squadra riesce a rendersi pericolosa con le conclusioni nei confronti dei suoi avversari.

Esempio: prendiamo ancora quale esempio l’anticipo di NLA, ZSC Lions vs Ambrì-Piotta.

ZSC LIONS, indice STR: 0.55

HCAP, indice STR: 0.45

L’indice mostra come lo Zurigo abbia generato più tiri in porta rispetto all’Ambrì-Piotta, ma questa statistica su una singola partita non deve essere considerata troppo.

Sarà piuttosto interessante, più avanti nel campionato e quando si avranno gli indici per tutte le squadre, cercare di capire quali di esse generano occasioni da rete in maniera superiore ai propri avversari e se, l’indice, si riflette anche sulla classifica.

Fine prima parte.

Durante il Week-End vi introdurremo ad ulteriori indici: STR (Shots Total Ratio), Corsi, Fenwick, più alcune statistiche che stiamo elaborando per conto nostro e che andranno valutate… stay tuned!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here