[text_block_nav title=”PRESENTAZIONE SQUADRA”]Le schede di presentazione delle squadre includono, dopo l’analisi, un intervista ad un tifoso.

LUGANO

2°/4°

La stagione a venire vedrà i Bianconeri impegnati in tutte le competizioni in calendario, e se da una parte l’onore è grande, dall’altra l’onere andrà gestito intelligentemente.

La sconfitta in finale con il Berna la scorsa stagione ha fatto male, ma ha anche ricordato, a tifosi e squadra, quanto dolce può essere il gusto della vittoria, quella vittoria che non è arrivata ma che era lì, ad un passo!

Grande sarà dunque la voglia di rivincita, che potrebbe spingere gli uomini di Shedder a tornare ad alzare un trofeo sotto il tetto della Resega!

Sul mercato i Bianconeri sono stati molto attivi, e la squadra appare ora più profonda ed equilibrata nonostante la partenza di Pettersson.

PLUS

Il Lugano, sulla carta, poco ha da invidiare alle contendenti per il titolo. A questo aggiungiamo una voglia immensa di rivincita ed una Resega che è tornata ad essere frequentata in maniera molto numerosa dai tifosi (fatto non indifferente).

Nonostante la partenza di Pettersson i Bianconeri dispongono di una rosa più profonda rispetto alla scorsa stagione, sarà dunque interessante capire Shedden quale fisionomia intenderà dare alla squadra.

MINUS

Da verificare la tenuta difensiva sulla lunga distanza, soprattutto in caso di infortuni dei “soliti noti”. La scelta di partire con quattro stranieri, date le competizioni da affrontare, sarà da valutare a breve.

L’hockey inoltre è parecchio “emozione”, da non sottovalutare in tal senso le partenze di Pettersson e Lapierre, andando oltre ai “punti” che portava il primo, sono entrambi personaggi vincenti, elementi in grado, tramite la loro trance agonistica, di cambiare il corso di una partita anche tramite un gesto di stizza, una brutta occhiata, una bagarre, contagiando tutta la squadra.

OBIETTIVO

Vincere il campionato! La concorrenza è di altissimo livello, e non sarebbe un fallimento l’uscita in semi-finale; sulla carta Berna e Zurigo appaiono leggermente superiori, ma la voglia di rivincita del successo sfumato la scorsa stagione, potrebbe dare quelle motivazioni che molte volte si sa, possono compensare anche divergenze sul tasso tecnico.

IL GIOCATORE

Elvis Merzlikins

Questo ragazzo ha doti impressionanti, viene da una stagione, la sua prima da titolare, quasi strepitosa. Prolungare il contratto che lo lega ai Bianconeri è stata una scelta coraggiosa ma ben ponderata, ed intanto il Lugano può guardarsi in giro con calma per trovare un degno sostituto per il futuro.

[/text_block_nav]

[text_block_nav title=”INTERVISTA”]

L’INTERVISTA

Ad un “tifoso HCL”, che ha risposto ad un nostro appello sui social network ed ha preferito rimanere anonimo, il nome è a nostra conoscenza.

Siete soddisfatti della rosa allestita per questa stagione e per il mercato effettuato dalla società ?

La rosa è buona, penso anche migliore e più completa rispetto alla scorsa stagione, nonostante la partenza di una macchina da gol come Pettersson, difficile ma non impossibile da rimpiazzare. Forse proprio per questo si è voluto avere più ilne capaci di pungere offensivamente. In difesa invece siamo un pò tirati, sperando non vi siano troppi infortuni e che i convalescenti ritornino presto. In porta niente da dire, Manzato non è da considerarsi una semplice riserva. Inoltre non dimentichiamo che quest’anno c’è una competizione in più, e spero infine che Shedden sappia far tesoro della lezione degli ultimi play off.

Quale sarà, a vostro parere, il giocatore chiave per questa stagione ?

Direi che Merzlikins sarà determinante, le sua lacrime di aprile gridano vendetta!

E quale il giocatore che potrebbe rivelarsi la sorpresa ?

La sorpresa spero sia Bürgler. Nel pre-campionato ha fatto vedere buone cose.

Quale, a vostro parere, deve essere l’obiettivo per la squadra in questa stagione ?

L’obiettivo deve essere uno solo: migliorare il risultato dello scorso anno. Ma…

Un pronostico per la stagione.

… la concorrenza non è stata a guardare. Lo Zurigo dominatore della scorsa RS vorrà riscattarsi. Il Berna vorrà ripetersi, ed il Davos è sempre lì. Nel gruppo di testa ci metto anche il Lugano. Poi aspra prevedo la lotta per le altre 8 squadra; la spunteranno Zugo, Ginevra ed Ambrì. Resteranno fuori Bienne, Kloten, Losanna e Langnau.

Grazie.[/text_block_nav]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here