Il Lugano ha annunciato di aver ottenuto in prestito gratuito l’attaccante Uruguaiano Rodrigo Aguirre dall’Udinese.

In due parole ? Un colpaccio!

Già, per la Super League, un profilo come quello dell’attaccante nato a Montevideo è veramente di alto livello, e va ad aggiungersi agli altri profili di qualità nell’attacco Bianconero: Rosseti, in prestito dalla Juventus, e Ponce in prestito dalla Sampdoria.

Che in attacco qualcosa andava fatto durante il mercato, era chiaro a tutti, che sia stato fatto così tanto è certamente testimonianza di astuzia e bravura di Renzetti e della società, a cui vanno i più che meritati complimenti!

Però, ora per Andrea Manzo, l’attacco scotta…

Partito il figlio della città per la via del “Wil” denaro, e Rossi verso Sciaffusa, in rosa attualmente il tecnico può contare, oltre ai tre elementi citati in precedenza, su: Alioski, Mizrachi, Ceesay e, tra qualche mese, anche su Culina.

Alioski è ormai una certezza, un elemento tanto amato dalla piazza quanto indispensabile per la squadra.

Mizrachi si è mosso bene nelle prime apparizioni, è apparso forse ancora un pò acerbo, ma con ottime potenzialità.

Ceesay è il nuovo che avanza, lo spilungone Bianconero cresciuto nella società ha dimostrato ottime doti atletiche e molta voglia di mangiare l’erba. Ma ha bisogno di giocare per crescere.

Ora i nuovi:

Ponce, in prestito dalla Sampdoria, ha dimostrato ottime qualità nella Primavera della società Blucerchiata, ed un killer instinct sotto porta impressionante (24 reti in 25 partite);

Rosseti, in prestito dalla Juventus, è un attaccante cui si dice un gran bene nella vicina penisola. Già nel giro delle Nazionali Azzurre, era richiesto nella serie B Italiana.

Aguirre, in prestito dall’Udinese, è un elemento che ha già alle spalle una rete in Serie A ed un campionato discreto in Serie B tra le file del Perugia. L’Udinese ci crede molto, e l’Uruguaiano aveva richieste da squadre di serie A e B in Italia.

Ed ora che succederà ? Di questi sei attaccanti, tutti giovani ed in cerca di visibilità, qualcuno rimarrà scontento.

Soluzioni ?

Arretrare Alioski per “fare spazio” ci pare pura eresia. Il biondino Bianconero ha dimostrato con i fatti che il ruolo attuale gli calza a pennello, inoltre ha pure una buona percentuale realizzativa ed il Lugano punta molto su di lui.

Ceesay è in rampa di lancio, potrebbe forse essere uno dei sacrificati magari lasciando temporaneamente il Ticino per giocare con continuità in prestito; certo, sarebbe un peccato, perché un giocatore con la sua tenacia e velocità, può venire utile specialmente a partita in corso.

Culina ? Passerà ancora del tempo prima del suo rientro a pieno regime; infortuni come il suo vanno curati con la giusta calma, sarebbe quindi auspicabile che il suo impiego venga valutato a partire dall’anno prossimo per la seconda parte di stagione. Potrebbe essere un altro giocatore cui gioverebbe un prestito, anche se è difficile trovare una squadra disposta ad accogliere un giocatore reduce da grave infortunio.

Messa così, l’escluso fisso dall’undici titolare, parrebbe toccare all’Israeliano Mizrachi. Il numero 8 Bianconero ha mostrato buone cose, ottimi movimenti, ma evidentemente è ancora un pò acerbo. Il Lugano ha investito sul ragazzo, ma potrebbe essere lui a lasciare il club temporaneamente in prestito.

Passiamo ora ai nuovi: Sampdoria, Juventus ed Udinese, avranno acconsentito al prestito dei loro giovani rampanti chiaramente dietro ad una velata garanzia che essi avranno spazio a sufficienza per crescere. Difficile quindi immaginare di vedere i tre nuovi innesti agli ordini di Andrea Manzo fuori dal campo per molto tempo.

Sono le regole del gioco e dei prestiti, e vanno accettate. Fermo restando che, i tre elementi, sono di ottima qualità e certamente il loro posto se lo conquisteranno tramite il sudore degli allenamenti.

IL COMMENTO

Andrea Manzo, al momento attuale, dispone di una rosa decisamente adeguata per il raggiungimento dell’obiettivo stagionale.

Offensivamente poi, sulla carta, le premesse sembrano anche poter permettere di buttare un occhiata verso l’alto, ma il reparto è intasato, maledettamente intasato pur se di grande qualità, una sorta di patata bollente, che se però il buon Andrea riuscirà a gestire nel migliore dei modi, potrà regalare molte soddisfazioni ai Ticinesi.

Il Presidente Renzetti ha parlato apertamente di alcuni movimenti ancora possibili sul fronte delle uscite, ed a questo punto, guardando alla situazione (anche contrattuale) di tutti gli elementi coinvolti, ci viene da credere che la soluzione migliore potrebbe essere quella di sfoltire l’attacco girando in prestito il neo-acquisto Mizrachi, che date le buone qualità intraviste in queste prime uscite non dovrebbe avere difficoltà a trovare una sistemazione.

Ceesay, lo sgusciante rampollo, ci piacerebbe vederlo a Cornaredo, gestendo magari la sua crescita durante questo primo anno anche tramite alcune partite da protagonista nell’U21.

Che dire ? Ora è tutto nelle mani di Andrea Manzo e della dirigenza, i nostri migliori auguri e rinnovati complimenti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here